Uscire dall’Europa immediatamente: il desiderio di 1 italiano su 2

uscire dall'Europauscire dall'Europa

Da un recente sondaggio è emerso che il 50% degli italiani sognano di uscire dall’Europa il prima possibile e contano sul nuovo governo Conte per farlo.

Uscire dall’Europa è il principale obiettivo degli italiani

L’ultimo sondaggio Eurobarometrocondotto, condotto tra l’8 e il 26 settembre scorso da Kantar Public, ha evidenziato il crescente malcontento del popolo italiano verso l’UE.

Mentre la maggior parte degli Stati Membri sembra apprezzare le politiche europee, sovranazionali e antisovraniste, il 50% degli italiani ha dichiarato di sperare che il Governo Conta conduca l’Italia ad uscire dall’Europa il prima possibile.

Secondo i dati del sondaggio, il 68% degli europei, cittadini degli altri Stati membri, pensa che il proprio Paese abbia tratto beneficio dall’appartenenza all’Ue.  Ma non è così per gli italiani: 1 italiano su 2 rivuole la piena sovranità sul territorio.

Uscire dall’Europa ma restare nell’Euro

Un po’ diverse, invece, le posizioni riguardo la moneta unica: nonostante la crisi e la perdita di potere d’acquisto, il 65% degli italiani si dichiara favorevole all’euro.

Il 44% tra  i soddisfatti dell’Europa hanno sostenuto di  credere che l’adesione all’Ue sia stata utile alla crescita economica nel  paese.
Taluni, tuttavia, pur essendo convinti che la scelta migliore sia restare europei e mai vorrebbero uscire dall’Europa, non approvano del tutto la direzione presa dall’UE: il 48% la vorrebbe più attiva mentre il 27% meno invadente nella politica interna.
Tra mille dubbi e aspettative la certezza e 1: in base all’Articolo 75 della Costituzione, in Italia non è possibile fare un Referendum stile “Brexit” e solo il Governo può decidere di far uscire dall’Europa il Paese.
Chissà se Premier e Ministri esaudiranno i desideri della maggioranza del popolo? Di certo le conseguenze economiche ci sarebbero e si farebbero sentire essendo il nostro, soprattutto, un paese esportatore e con un forte debito pubblico.
Per ora possiamo solo stare a vedere cosa accadrà nei prossimi mesi di Governo.

 

.